STAGIONE ARTISTICA 2020-2021

 

 

Le Stagioni Teatrali e Concertistiche 2020/21 sono state allestite e verranno presentate a breve.
Risulteranno, comunque, condizionate dall’Emergenza Covid-19 e ciò comporterà delle modifiche allo svolgimento tradizionale degli spettacoli.

 

STAGIONE TEATRALE

Alla luce della normativa attualmente in vigore che limita e condiziona gli ingressi nei teatri e nelle sale da concerto, il Teatro italiano ha deciso, nella quasi totalità, di posticipare l’inizio delle attività a gennaio 2021, nella speranza di un miglioramento della situazione sanitaria e auspicabili modifiche della normativa vigente.

La prossima stagione da noi programmata inizierà pertanto a gennaio 2021 e sarà presentata nel mese di novembre, con contemporanea apertura della campagna abbonamenti.

 

STAGIONE CONCERTISTICA

Mercoledì 21 ottobre 2020, al Teatro Massimo, il concerto della celebre pianista viennese Anika Vavic aprirà la Stagione di Concerti 2020/21 che si concluderà, come di consueto, a marzo 2021.

A causa delle restrizioni imposte dall’Emergenza Covid-19 sul numero di presenze consentite in sala, ogni concerto si svolgerà necessariamente in due turni – programmati per le ore 20 e per le ore 21.30.

Il cartellone sarà presentato a breve e, contemporaneamente, inizierà la campagna abbonamenti.

 

 

***********

 

Ricordiamo che è ancora possibile ottenere il voucher di rimborso per i biglietti e le quote di abbonamenti degli spettacoli non effettuati nella scorsa stagione. La richiesta può essere fatta, entro il 30 settembre 2020, utilizzando il modulo predisposto (disponibile al seguente link) e seguendo le indicazioni ivi fornite. Ricordiamo a tal fine di non distruggere o buttare il biglietto o l’abbonamento originale ma conservarlo integro perché andrà consegnato insieme al voucher al momento della sua utilizzazione.

 

Per chi non potesse procedere a tale richiesta nel modo indicato, sarà possibile l’ingresso nel nostro ufficio esclusivamente tramite appuntamento chiamando allo 085 4221463 (da lunedì a venerdì: ore 10-13 e 17-19).

 

Molti abbonati storici e numerosi amici della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” hanno manifestato la volontà di rinunciare al rimborso come segno concreto di sostegno e solidarietà. Li ringraziamo in maniera sentita e raccogliamo questa manifestazione di affetto come impegno per tornare a proporre le nostre stagioni, con coraggio e fiducia.

LE NOSTRE ULTIME NEWS

CHI SIAMO

La passione come motore, l’entusiasmo come “carburante”. Stagione dopo stagione, la Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” si è sempre più identificata in questo motto e per tanti motivi. Per la qualità, eroica e pionieristica, delle persone che l’hanno fatta nascere – Ennio Flaiano, in primis, che fu il presidente della primissima stagione – e per il valore delle stagioni proposte sia in campo teatrale che musicale.

 

Promuovere cultura in una città senza un teatro e senza auditorium: una città in cui la domanda è sempre stata forte e l’offerta, alla metà degli anni Sessanta, pressoché inesistente e, soprattutto, “dormiente”. La missione della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” ha colto subito nel segno: un impegno personale e un’abnegazione assoluta hanno portato alcune rivoluzioni anche nella scena nazionale dello spettacolo italiano, con la coesistenza nelle stagioni musicali del jazz a fianco della classica e, soprattutto, spettacoli e concerti di qualità assoluta sin dalla partenza.

 

E non è un caso che dalle esperienze di quei concerti – imprevedibili, unici e storici nella loro grandiosità – sia scaturita la [VAI ALLA PAGINA]

55

ANNI DI ATTIVITÀ

2100

OLTRE 2100 EVENTI ORGANIZZATI

10000

OLTRE 10000 ARTISTI COINVOLTI

2000000

OLTRE 2000000 DI SPETTATORI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Vuoi essere informato sui nostri prossimi appuntamenti e ricevere la nostra newsletter mensile?
Chiedo di essere iscritto alla vostra mailing list e consento espressamente che i miei dati personali forniti siano oggetto di trattamento ai sensi del D.Lgs n° 196/2003.

Dona il tuo 5×1000 per il teatro e la musica

I NOSTRI SOSTENITORI

X